Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2011

Eroi di guerra

Ricevo via mail e giro sul blog, a voi un comento…

Ecco quello che dovremmo vedere ai telegiornali..

Ecco ciò che dovrebbe fare scoop, invece di tutto quello che ci fanno vedere.

Questa è una storia tremenda, ma di tale conforto per il cuore, quando si guarda questa foto di John Gebhardt in Afghanistan.

La moglie di John Gebhardt, Mindy, dice che l’intera famiglia di questa bimba è stata sterminata. I ribelli volevano uccidere pure lei, sparandole
alla testa…ma fortunatamente hanno sbagliato la mira è la bimba si è salvata.

E’ stata curata nell’ospedale di John, è in via di guarigione, ma continua a piangere e a lamentarsi.

Le infermiere raccontano che John è l’unico che riesce a calmarla; John ha trascorso le ultime 4 notti tenendola in braccia e hanno dormito su questa sedia.

La piccola recupera piano piano.

John è un vero eroe di guerra.

Questo merita di essere condiviso con il resto del mondo intero. Forza!!!

Non vedremo mai una notizia del genere nei notiziari. Manteniamo la notizia in circolazione. Non capiterà nulla se non lo facciamo, ma il mondo ha

bisogno di vedere delle foto come questa e ha bisogno di realizzare che facciamo la differenza… anche se si tratta di una bambina per volta.

Fategli fare il giro della terra

——————————————————————————–

Read Full Post »

Una grande notizia innovativa, di grande sensibilità verso il periodo che stiamo facendo passare alla nostra Madre Terra, finalmente nuovi posti di lavoro:
il ministro dell’AMBIENTE Prestigiacomo ha firmato l’accordo che permette l’analisi di fondali di mare in cerca di petrolio, poi quando si troverà si firmerà per le trivellazioni, dove? In un territorio di fronte alle coste abruzzesi, pensa che fortunati, potranno vedere la nascita di una nuova piattaforma petrolifera tutta italiana!!
I passi avanti sono davvero da giganti, grazie ministro.
http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/04/14/via-libera-alla-ricerca-di-petrolio-nelladriatico-legambiente-una-follia/104390/

Read Full Post »

Domani ho appuntamento per fare la mia mini dichiarazione di redditi part time, cercando di scaricare un po’ di visite mediche e un po’ di scontrini della farmacia, e come ogni anno mi si presenta la scelta della destinazione del 5 per 1000.
Allo stato credo di donare anche parte del mio sangue, guardando il lordo e il netto della busta paga, non sono fra i sostenitori del vaticano e quindi ogni anno cerco di dare il mio piccolo contributo a chi ne ha bisogno. Fino a qualche anno fa lo destinavo alla ricerca medica italiana, poi quando lessi che una parte consistente venivano dati all’Alitalia per sanare i buchi di tangenti e porcherie varie saltai sulla sedia e decisi che il mio piccolo contributo, piuttosto lo avrei devoluto all’estero.
Così generalmente alterno medici senza frontiere ed Emergency.
Quest’anno il nostro andrà ad Emergency, per il loro impegno in prima linea e per il loro motto: Sanità gratuita e di alto livello per TUTTI.
E l’altro sarà devoluto a Greenpeace, i guerrieri a difesa della nostra madre terra, che se avessi un po’ più di coraggio e un figlio già grande e indipendente, non esiterei a contattare per andare a difendere colei che offre vita da tutti coloro che per interessi intendono ucciderla e ucciderci.
Non lasciamo che il nostro 5 x 1000 venga devoluto a piacimento di altri, decidiamo noi!

Read Full Post »

Posso affermare che sono molto precisi, al limite dall’essere maniacali, ma che siano intelligenti…
Mi sono accorta di dover riguardare due dei miei scritti per una banale correzione fatta con il “Trova e sostituisci”, magica possibilità che se dovuta fare a mano, su un sacco di pagine potrebbe essere un incubo…
Insomma, ho dovuto sostituire un nome, tolto Amanda e inserito Camilla nell’ultimo scritto, in quello precedente ho sostituito la parola zat con tzat (non scrivo in giapponese, è la traduzione di gatto nel dialetto locale!) e sapete cosa è accaduto?
Il computer diligentemente e meticolosamente ha fatto tutte le dovute sostituzioni, quando sono andata a rileggere ho trovato parole come TR AMANDA TO con TR CAMILLA TO e di conseguenza ogni TR AMANDA RE e simili…
Poi rileggendo lo scritto precedente ho trovato: AL ZAT O tradotto in AL TZAT O, ALCOLIZ ZAT O tradotto in ALCOLI TZAT O, e IMBARAZ ZAT A tradotto in IMBARA TZAT A.

Ecco, si può chiamare intelligente un’ entità che corregge in questo modo? E’ indubbiamente tremendamente meticoloso, ma non di riflesso intelligente…

Read Full Post »

Una mail di questa mattina:
Ai referendum di domenica 12 e lunedì 13 giugno vota SI per dire NO.

1- Vota SI per dire NO AL NUCLEARE.
2 -Vota SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA.
3 -Vota SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO.

RICORDATEVI CHE DOVETE PUBBLICIZZARLO VOI IL REFERENDUM… perchè Berlusconi non farà passare gli spot nè in Rai nè a Mediaset.
Sapete perché? Perché nel caso in cui riuscissimo a raggiungere il Quorum lo scenario sarebbe drammatico per Berlusconi ma stupendo per tutti i cittadini italiani:

1 – Se passa il SI per dire NO AL NUCLEARE, BERLUSCONI NON POTRA’ PIU’
FARE ARRICCHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI CON I NOSTRI SOLDI E LA NOSTRA SALUTE e SU QUELLA DI DECINE E DECINE E DECINE DI GENERAZIONI FUTURE

2 – Se passa il SI per dire NO ALLA PRIVATIZZAZIONE DELL’ACQUA, BERLUSCONI NON POTRA’ FARE ARRICHIRE I SUOI AMICI IMPRENDITORI LUCRANDO SU UN BENE DI PRIMA NECESSITA’.

3 – Se passa il SI per dire NO AL LEGITTIMO IMPEDIMENTO, BERLUSCONI NON POTRA’ PIU’ DIRE CHE HA LA MAGGIORANZA DEGLI ELETTORI DALLA SUA PARTE E DOVRA’ DIMETTERSI.

Vi ricordo che il referendum passa se viene raggiunto il quorum.
E’necessario che vadano a votare almeno 25 milioni di persone.

Read Full Post »

Eccomi qui, con 142 nuove pagine stampate, ho partorito!!
Stasera inizierò a rileggerle su carta e… guardo l’effetto che fa!
E’ una marea di emozioni terminare un libro, emozioni di ogni genere. Prima di tutti una sorta di liberazione, perchè nei periodi in cui scrivo, ogni ora della mia giornata è divisa in due, la vita reale e quella che sto scrivendo, una faticaccia, poi però subentra una specie di senso di abbandono, di mani libere, di mente vuota…
Ora mi spetta tutto il lavoro di rilettura, non sono ancora del tutto abbandonata dalla mia creatura cartacea, ciò che mi fa piacere è scoprire invece un sacco di scrittori celati, purtroppo spesso celati persino a loro stessi.
La frase più ricorrente è:
“Scrivo cose brutte, o stupide, o inutili.” oppure “da ragazzino/a lo facevo, ma poi ho smesso, manca il tempo, non so più neanche da dove partire, anche se mi piacerebbe eh!” Ecco, bisogna scrivere perchè è uno dei migliori antidepressivi naturali, è il miglior sport per l’intera mente, perchè anche la vita reale viene modificata sulle ali di ciò che vorremmo…insomma, chi ne avrebbe voglia, ma si vergogna… scriva, non per gli altri, ma per se stesso, perchè se l’appetito viene mangiando, lo scrivere viene scrivendo!

Read Full Post »