Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for marzo 2011

Stasera a cena mio figlio, sulle note di Lady Oscar canticchiava:
“Oh lady lady lady escort
tu ti fai pagare…” e qualcos’altro che non ricordava neanche lui. Io e il mio compagno ci siamo guardati e gli abbiamo chiesto:
“E chi è lady escort?”
“E’ una di quelle che va a cena da Berlusconi e si fa dare un sacco di soldi.”
Visione chiara e pulita del nostro paese dagli occhi di un bambino di nove anni…

Read Full Post »

Il disastro del dirigibile Hindenburg avvenuto nel 1937, quando in fase di atterraggio, con 130 passeggeri a bordo prese fuoco e in 37 secondi si dissolse tra le fiamme, terrorizzò talmente tanto l’opinione pubblica da bloccare immediatamente l’utilizzo di dirigibili per il trasporto civile.
Un dirigibile che prende fuoco e uccide 37 persone nel 1937 (miracolosamente le altre si salvarono)blocca il mercato dei dirigibili.
Per Fukushima si cerca di capire se può raggiungere le proprorzioni di Chernobyl ignorando il piccolo particolare che Chernobyl fu un esplosione, Fukushima non si sa quando finirà di esplodere e fondere, e a parte questo… aspettiamo un anno… il tempo per dimenticare… nel frattempo spendiamo soldi per rifare un referundum già fatto…
Possibile che un dirigibile abbia fatto più paura di una centrale nucleare che esplode?….
C’è davvero bisogno di chiedersi se è il caso di continuare con il nucleare?…

Read Full Post »

Leggo un trafiletto su Repubblica che mi fa scatenare un moto di rabbia e stizza nei confronti di ciò che è oggi il nostro paese.
Leggo che nella tragedia del Giappone persino la Jakuza, temuta e potentissima mafia locale, si è affrettata a portare il suo aiuto, mettendo a disposizione batterie, generatori, coperte, camion di vettovaglie, vestiti, cibo e bevande, che ancora lo sta facendo, portando in prima linea proprio i maggiori esponenti, e il pensiero è andato immediatamente all’Aquila… Alla nostra mafia, che ride al telefono e si gongola per l’obbligata ricostruzione che porterà milioni nelle loro tasche, alle nostre autorità che si sono riempite la bocca di parole e che a due anni di distanza ancora tace sui fondi a loro destinati.
Penso all’Italia, incapace di liberarsi dei propri dittatori ma così solerte a bombardare paesi ai quali fino a qualche mese fa baciavamo il culo, ops, la mano, noi, che mentre esplodono centrali nucleari affermiamo che è comunque l’alternativa migliore e di non farsi trasportare dai sentimentalismi… ma dov’è la discendenza di coloro che ci resero grandi in tutto il pianeta?
Quando siamo diventati così grotteschi e nocivi persino a noi stessi?
Come faremo a risollevarci?
Speriamo ci pensi la Jakuza anche qui…………………… che amarezza……………………………..

Read Full Post »

Sarà che ho il dente particolarmente avvelenato contro questo apparecchio, che ho la certezza che si vive benissimo senza, (un acquario sostituisce benissimo il posto vuoto), e che sia una delle maggiori cause del totale rintronamento degli italiani, ma stasera avrei voluto proprio spaccarne due contemporaneamente!
Cena in pizzeria dopo il cinema, siamo andati a vedere rango, il camaleonte del far west, bello, fa riflettere sulla forza del popolo, poi ci siamo fermati a mangiare una pizza.
Arrivate le pizze iniziamo a mangiare e quando mi volto vedo mio figlio con gli occhi incollati al maxi schermo appeso all’angolo della sala, e gli dico: “mangia”, poi volto lo sguardo verso lo schermo e vedo una bella scena di un omicidio commesso da un gruppo di persone con la faccia coperta da maschere di clown, e mio figlio che ancora guardava.
Mi volto per vedere di fargli cambiare posto, ma un altro maxi schermo, dalla parte opposta trasmette lo stesso programma, dove lo faccio mangiare sotto il tavolo?
Insomma, sono stata costretta a chiedergli di cambiare canale, non si erano accorti della trasmissione ed erano costernati, pazienza, oramai quasi tutti i locali hanno una televisione in sala ma…
PERCHE’??
Voglio dire, a cosa serve una tv senza volume che trasmette immagini in un luogo che dove gli avventori dovrebbero cenare e parlare fra di sé?
Un’altra sera invece siamo capitati a cena durante un derby del napoli e ci hanno messo al tavolo sotto il maxischermo, così oltre al volume avevamo anche la platea tutta girata nella nostra direzione…
Perchè abbiamo così bisogno di televisione ovunque?

Read Full Post »

Con gli occhi rivolti al Giappone, pieni di paura e di lacrime ho solo una domanda da pormi: davvero l’energia nucleare è l’unica alternativa?…
Se il Giappone è in ginocchio, noi che costruiamo con la sabbia, come ci troveremmo in caso di terremoto su un reattore italiano? …..

Read Full Post »

La domanda mi sovviene ricordando ciò che mi disse una persona dopo avergli manifestato il mio desiderio di vincere una somma cospicua ed essere incappata in giornate che chiedono da sole tale intervento divino.
Sognare di vincere al lotto o simili può sembrare un discorso materialista, ma io non la penso proprio così.
Tutto nasce dal fatto che non sto riuscendo a scrivere un po’ di più in questo spazio web, per una serie di motivazioni:
i piccoli lavori country che volevo fare in sala si sono trasformati in una vera e propria rivoluzione che coinvolgeranno tutta la casa, colore alle pareti, spostamenti di mobili e anche delle camere stesse, insomma, dal rivestire un mobile ho creato un accampamento!
ho una vena ispiratrice che pompa fiumi di parole a ogni ora e che mi costringe a scrivere nei ritagli di tempo più disparati, comprese maratone notturne che per poche ore non sconfinano nel nuovo giorno.
In più devo fare la mamma, devo fare i compiti oltre alle faccende domestiche e infine devo anche andare a lavorare, quale parte si tende a tagliare?
Il sonno, quindi devo aumentare lo strato di fondotinta per coprire i solchi scuri che inevitabilmente cercano di manifestarsi sotto i miei occhi.
Ecco quindi il mio pensiero alla cospicua vincita: se avessi modo di non dovermi occupare del procurarsi denaro per vivere potrei suddividere il mio tempo senza intaccare il sonno e riuscire a scrivere un po’ di più su questo blog!
Occuparsi di se stessi, dei grandi pensieri che popolano le nostre esistenze, delle nostre pulsioni è parte della spiritualità a cui accennavo, eliminare gli obblighi e i doveri rappresenta già un grande aiuto!
Ritaglio tempo per cercare di fare tutto, continuo a leggere, a riflettere, a osservare il declino della nostra civiltà, poi leggo il vernacoliere e riesco a trovare un modo per ridere di tutto questo, mai come in questo periodo hanno avuto pane per i loro denti e… conoscete la rivista mensile chiamata Il vernacoliere? Se non la conoscete e non siete troppo impressionabili andate a farvi un giro sul loro sito, se avete contatti con la toscana fatevi inviare una copia, avrete di che ridere (e amareggiarvi anche…).
Poi oggi mi sono imbattuta su una notizia che davvero sarebbe da vernacoliere: “Proposta di legge: abbattiamo gli orsi che arrivano dai territori stranieri.” Speravo fosse una parodia di un parco gestito dalla lega, purtroppo sembra sia proprio una notizia vera, http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/18/proposta-choc-di-lega-e-svpabbattere-gli-orsi-non-italiani/92665/

Mi rendo conto di essere di parte, ritengo di avere un orso dentro me, l’ho messo sul dekstop del mio pc, vive con me e proposte come questa, in un epoca in cui sono sempre meno gli esemplari di orsi mi sembra un terribile affronto alla nostra madre natura, l’ennesimo affronto.
E se avessi quella schedina vincente… lo acquisterei io quel parco, fino all’ultimo centesimo, e sarebbe il parco degli orsi!
Dovremmo solo vergognarci di ciò che stiamo facendo… fortuna che un po’ di movimento si avverte, c’è, corre sul web ma si espande nelle nostre azioni quotidiane e prima o poi dovrà avvenire l’inversione di tendenza…
Nel frattempo il mirino silenzioso dell’assurdità si rivolge agli orsi…
Io devo continuare a incastrare il tempo ed essendo già le dieci e mezzo… sono in ritardo per la mia scrittura, chiedo scusa a chi mi segue assiduamente per le mie lunghe pause ma… quando avrò finito il mio libro sarò più presente!
Nel frattempo… un abbraccio a tutte le donne e a tutti gli uomini che amano le donne, non dobbiamo mai perdere la voglia di festeggiarci, buon 8 marzo a tutti!

Read Full Post »

Che brividi questa nuova creatura di Vecchioni… e quanta intensità, quanta vita, quanta realtà, quanta forza e quanta speranza…. brividi!

CHIAMIAMOCI SEMPRE AMORE!!
Grazie professore per questo regalo

Read Full Post »